Programma Forever Diesel – Il tagliando

         

La migliore cura è sempre la prevenzione

È appurato che i motori Diesel – specie quelli di ultima generazione (più efficienti, sovente ridotti di cilindrata ma con incremento della potenza) – sono soggetti, per vari motivi, a creare molti più depositi, detriti, morchie ecc.; sovente ciò è dovuto ai nuovi carburanti “bio-diesel” e/o allo stile di guida, quasi sempre ad una errata manutenzione. In ogni caso, le conseguenze sono quotidianamente sotto i nostri occhi e sempre più spesso riceviamo in officina vetture con motori malfunzionanti (o fermi) per via di sistemi di alimentazione, collettori di aspirazione, FAP, valvole EGR, sensori di pressione ecc… intasati o compromessi. L’intervento per ripristinare il corretto funzionamento del motore, in questi casi, può risultare molto costoso ma, allo stesso tempo, necessario. 

Evitare queste situazioni è possibile, ricorrendo preventivamente a semplici operazioni da effettuarsi durante il tagliando. Per quanto possa sembrare banale, è come comprendere l’importanza di lavarsi i denti dopo mangiato ed effettuare ciclicamente la “detartrasi”, perché, così facendo, con il costo di uno spazzolino, un po’ di dentifricio e qualche decina di Euro ogni tanto si risparmiano future sofferenze e costosi interventi dal dentista. Traducendo la metafora in termini motoristici:

  • il lavaggio dei denti corrisponde ad un corretto stile di guida
  • la detartrasi ad un corretto Service di manutenzione motore
  • le future e costose sofferenze agli interventi necessari per ripristinare la funzionalità del motore

 Insieme a BG, azienda statunitense che da anni si contraddistingue per promuovere la prevenzione, piuttosto che costosi interventi “da ultima spiaggia”, abbiamo introdotto il “Programma Forever Diesel”, ovvero un serio e completo programma di manutenzione che prevede:

  • un tagliando tradizionale, “completato” dall’applicazione di prodotti e servizi, ogni 20.000km
  • e la pulizia del sistema aspirazione e scarico ogni 60.000km (il “DPF Service”).

Grazie a questi interventi, ogni volta riconsegniamo al cliente un motore performante come nuovo, che farà risparmiare sui consumi, garantirà il piacere di guida, non genererà problemi di partenze difficoltose a freddo e, soprattutto, eviterà quei costosi interventi sopra menzionati. 

Questo “programma” non è promosso da molti autoriparatori perché in qualche caso non si sono aggiornati, in qualche altro caso non conoscono i prodotti BG, talvolta perché … è considerato più remunerativo intervenire sul guasto, piuttosto che prevenirlo. 

Noi, al contrario, crediamo che la giusta informazione permetta all’utente di decidere se spendere qualcosa in più durante il tagliando piuttosto che essere costretto a successivi, pesanti interventi economici: i clienti che si sono già affidati a questo tipo di manutenzione ci hanno premiato in due modi, per noi molto importanti:

  • riconoscendoci, al successivo tagliando, la bontà del lavoro svolto (la loro vettura ha sempre funzionato bene ed i consumi sono realmente risultati contenuti!)
  • inviandoci parenti, amici e conoscenti (ciò che, peraltro, ci evita costi pubblicitari) 

Non limitarti a crederci solo per quanto hai sin qui letto:

leggi nelle pagine seguenti cosa intendiamo per “Programma Forever Diesel”

 

Partiamo dal tagliando.

 Fase 1. La pulizia del motore. 

È una fase importantissima! Prima ancora di sostituire l’olio vecchio con il nuovo, effettuiamo la pulizia del motore. Non farlo sarebbe come vestire una camicia pulita dopo una bella sudata, senza essersi fatti prima la doccia!

La pulizia del motore viene effettuata a fondo, dissolvendo incrostazioni, morchie, vernici e depositi su pistoni, fasce elastiche, punterie idrauliche, albero motore ed altre parti del sistema di lubrificazione. A seguito di questo intervento si ripristinano e pareggiano le compressioni e le prestazioni del motore.

Ma non solo!

Così facendo, eviteremo la contaminazione dell’olio nuovo con i residui del vecchio, garantendo il massimo delle prestazioni (e della protezione) proprio del nuovo lubrificante. Avete mai provato a sollevare l’asticina dell’olio dopo aver fatto eseguire un tagliando “tradizionale” (cioè senza la pulizia del motore)? Sin da subito l’olio nuovo sarà scuro, poiché avrà intercettato le impurità rimaste nel motore, riducendo immediatamente le sue funzionalità di lubrificazione; al contrario, l’olio nuovo inserito in un motore pulito manterrà il suo colore naturale (e quindi le sue prestazioni) per molte migliaia di km.

 Fase 2. Sostituzione filtri e inserimento olio nuovo 

Utilizziamo sempre ricambi originali o alternativi di qualità pari o superiore agli originali.

Prestiamo particolare attenzione al lubrificante, inserendo quello con la corretta specifica richiesta dalla cosa costruttrice; soprattutto, utilizziamo olio con elevati standard qualitativi, con tecnologia “dualfilm”, per garantire il massimo della lubrificazione sia nell’utilizzo “normale”, sia in quello “intensivo”. 

 

Fase 3. Protezione del motore 

I lubrificanti attuali sono molto migliorati, rispetto a quelli di qualche anno fa. Tuttavia, anche i migliori fanno i conti con regole di mercato e di concorrenza e non possono offrirsi all’utente con un prezzo eccessivo. I componenti che aumentano molto la qualità del lubrificante sono gli additivi con cui vengono prodotti, che, proprio per questioni di costi, vengono limitati allo stretto necessario o poco di p.

Aggiungere, quindi, nell’olio nuovo un additivo specifico previene l’ossidazione e l’ispessimento dell’olio nuovo, protegge il motore durante l’utilizzo severo, lo stop and go, migliorandone le prestazioni e assicurando un risparmio nei consumi di carburante.

Questo additivo, inoltre, evita la formazione di vernici e morchie ed accresce considerevolmente la qualità dell’olio nuovo, garantendo una maggiore protezione del motore e conservandone inalterate le prestazioni nel tempo. Infine mantiene pulite le fasce elastiche, i pistoni, le punterie idrauliche e gli altri componenti del motore, aumentandone la durata (e riducendone, di conseguenza, i costi di riparazione).

 

Fase 4. Pulizia del Sistema di alimentazione

Nelle fasi precedenti abbiamo pulito e protetto il motore. Ora per completare il tagliando, ripristiniamo le funzionalità dell’intero sistema di alimentazione, inserendo nel serbatoio un altro additivo specifico, unico al mondo, che pulisce internamente gli iniettori (compresi quelli di ultima generazione ad alta pressione Common Rail), la camera di combustione e la parte superiore del pistone fino alle fasce elastiche; inoltre, rimuove tutti i tipi di depositi, da quelli carboniosi a quelli di lacche e resine interne agli iniettori.

Infine, l’additivo migliora il numero di cetano e compensa la scarsa lubrificazione data dal gasolio a basso tenore di zolfo.

 

               

Solo dopo questi passaggi saremo sicuri di aver ridato vita al motore e potrete star certi che per i prossimi 20.000 km. il motore della vostra auto girerà come un orologio!

 Il “Service DPF/FAP”.

Ogni 60.000 km. è opportuno eseguire una pulizia “più a fondo” dell’intero sistema di aspirazione e scarico. Questa intervento viene svolto da un’attrezzatura specifica, che, partendo dai condotti di aspirazione, pulisce tutta la linea dello scarico, intervenendo, soprattutto ed in maniera specifica, sul FAP/DPF, che nel tempo avrà comunque accumulato un po’ di depositi (in ogni caso, molti meno rispetto a quanti se ne sarebbero accumulati senza la pulizia e la protezione del motore e la pulizia del sistema di alimentazione!).

 

  SENZA BG Forever Diesel       CON BG Forever Diesel          

 Parliamo di costi. 

Il costo del tagliando “tradizionale” (ovvero la sola sostituzione dei filtri e dell’olio motore) si aggira dai 90€ ai 260€, a seconda della motorizzazione, del tipo di lubrificante e ad eccezione di vetture che richiedono filtri più costosi o lubrificanti con particolari specifiche (in genere vetture di alta gamma). 

I restanti servizi e additivi (la pulizia del motore, il protettivo ed il pulitore del sistema di alimentazione) costano, indipendentemente dal tipo motore, 97€.

Se inserita nel “Programma Forever Diesel”, il servizio DPF/FAP” costa 200€ in più al costo del tagliando “completo”. 

Per fare i “conti della serva”, per esempio, su una vettura di media cilindrata, in tre tagliandi (60.000 km.) si spendono circa 950€, ovvero circa 0,015€/km., meno della differenza di prezzo/lt. che si può trovare tra una pompa di rifornimento e l’altra o per l’acquisto di gasolio “Hi-Tech” (Bludiesel, V-power, Supreme ecc…)

Facendo un altro semplice conto, sono circa 500€ in più di tre tagliandi tradizionali. Tanti? Consideriamo che ripristinare, per esempio, un motore in “recovery” con il FAP/DPF pieno, richiede, mediamente, una spesa di quasi 700€ (ma il costo sarà almeno il doppio, se il FAP/DPF è da sostituire!), oltre eventuali sostituzioni di altri organi compromessi (valvola EGR, uno o più iniettori, sensore di pressione ecc.) e senza considerare che il motore non si sarà espresso con le normali prestazioni ed avrà registrato continui, gradualmente sempre più elevati consumi di carburante. 

Insomma, una corretta manutenzione è una piccola assicurazione che ti regali per avere un motore sempre efficiente, lontano da antipatici inconvenienti.

 Ricorda: 10 tubetti di dentifricio ed una detartrasi

non costano come la cura di una carie (e l’alito è profumato!)

 

Consultateci per avere approfondimenti in merito.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 4 =

Facebook
Ciao,
come posso aiutarti?
Powered by

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi